« Torna agli articoli IL LOG BOOK

31 marzo 2016 | Nadia Rovida

Ma il log book è obbligatorio?

Questa domanda è molto ricorrente….SI lo è per tanti motivi.

Il log book è il diario delle immersioni fatte ed oltre ad essere bello riguardarlo con amici come un album di fotografie, ci sono tante informazioni importanti che potete scriverci e che potrebbero esservi utili la volta successiva: quanti pesi ho usato, la temperatura dell’acqua, che muta indossavo.

Potete scrivere delle immersioni che avete fatto (es.notturna) oppure di pesci che sembrano piante ma che in effetti non lo sono; di assetto, di immersioni profonde a 30 metri: tutte queste sono specialità che potrete scegliere e “assaggiare” nel corso Advance, ma come facciamo a sapere cosa avete fatto? Dove le registriamo, ecco un altro utilizzo del Loog book, poter far firmare le immersioni di corso da un istruttore.

Per alcuni corsi successivi all’advance serve avere un minimo di immersioni registrate, infine se andrete in un dive, durante le vostre vacanze, dovrete dimostrare di aver fatto un determinato numero di immersioni e quando vi siete immersi l’ultima volta.

Il log book deve essere compilato da voi, l’istruttore, che lo timbrerà e firmerà le immersioni di corso.

Ci sono tantissimi tipi di log book, rivestiti, plastificati, a pagina intera, disegnata, riga unica….non importa potete farvelo da soli o inciderlo in pietre di marmo: l’importante è che lo abbiate.

+Copia link